Importante Consiglio comunale - Bra!


Ieri vi è stato un lungo consiglio comunale, 7 ore. La seduta è iniziata alle 17:30 si è conclusa alle 00:15 circa…

Sono successe diverse cose, qui alcune importanti:

1) Ho rassegnato le dimissioni da Vicepresidente della Commissione Socio-Assistenza per i modi e tempi con cui è stata gestita la questione inerente alla Convenzione con altri 10 comuni per la gestione dei servizi sociali. Il nostro comune è capofila, e il giorno in cui i commissari hanno ricevuto la documentazione per la discussione, la stessa era già stata votata nei consigli comunali delle altre città. E ogni virgola modificata da parte nostra, avrebbe obbligato un ulteriore passaggio in tutti gli altri consigli delle 10 città. Abbiamo chiesto di poter avere tutto il tempo necessario (avremmo potuto avere tempo fino a dicembre 2018) per analizzare e proporre alcuni principi fondamentali da inserire nella convenzione, ma nulla.. Si è scelta la strada delle decisioni dall'alto, tagliando le gambe a ogni possibile modifica e proposta rendendo di fatto nullo il ruolo della commissione socio Assistenza.

2) Ho votato contro il regolamento della Biblioteca risalente al 1980 perché ho chiesto venisse ampliato l’orario di apertura e chiusura, almeno due mesi all'anno quando i nostri studendi che frequentano le università sono in piena sessione esami. I commissari hanno chiesto maggior tempo per poter portare delle proposte e per partecipare democraticamente alla cosa pubblica, e visto che il regolamento risale al 1980, aspettare un mese cosa costa? La risposta dell’assessore alla cultura: "proprio perché è del 1980 che non possiamo aspettare" baam!!!! La biblioteca è sempre più frequentata da studenti universitari che le danno anima e vita, ma gli attuali orari non sono idonei a una buona concentrazione e a uno studio continuo viste le interruzioni dovute all'organizzazione oraria dei dipendenti. Il problema è legato quindi alle figure che possono coprire l’organico quando non è presente, da qui la mia proposta da inserire nell'articolo 3 (funzionamento) con questa dicitura: la biblioteca: “può avvalersi di associazioni di volontari o organi comunali come la consulta giovanile e altri enti che collaborano con l'Amministrazione per l'apertura o chiusura straordinaria delle sale studio(senza il servizio di prestito libri)”. Naturalmente è stata bocciata e il dirigente non ha dato un parere tecnico favorevole (sono in attesa delle motivazioni normative...)

3) Ho fatto un’interrogazione sulla periferia di Via Sobrero e sulle barriere architettoniche, in questa via come tante altre realtà, la pavimentazione, il manto stradale non è regolare e in tanti casi anche pericoloso. L’amministrazione aveva stilato un elenco con alcune zone della città che avrebbe avuto un rifacimento, ma nell'elenco non compariva Via Sobrero. Dopo un report fotografico che ho protocollato con la documentazione, son contento che la via sia rientrata tra quelle prioritarie. Che fatica!!!!