Essere leader nel mondo multiculturale

Grazie a Cristina Giudici e a Nuove Radici per l'invito a Milano. Evento organizzato insieme al Consolato Americano della città.

È stato un confronto importante con 25 giovani con genitori di varie nazionalità.

Ho parlato loro di leadership e di quanto sia necessario un loro attivismo per cambiare le cose. Io ho avuto la fortuna di iniziare da piccolo, grazie ad alcune persone incontrate nel mio percorso come l'amico e bibliotecario Toni Lucci (che mai dimenticherò) che mi hanno insegnato molto. Tanto.

Siamo stati tutti abituati alle parole "non si può fare" - "si è sempre fatto così" e di accettare situazioni inaccettabili. Assumersi le proprie responsabilità e soprattutto organizzarsi è la migliore risposta per un possibile cambiamento. Che sia per qualcosa di piccolo, come la gestione del proprio palazzo oppure questioni importanti che toccano la vita di più persone o tutti.






ph: Mahdi